prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 29 marzo 2018

+T -T Dossier

3.3 Il pacchetto UEM (6 dicembre) e le COM 825/17 ed 826/17


3.3 Il pacchetto UEM (6 dicembre) e le COM 825/17 ed 826/17

Il pacchetto costituisce una passaggio rilevante nel processo che mira al completamento dell'Unione economica e monetaria, una delle priorità principali della Commissione Juncker.

Esso si compone di una tabella di marcia e di una serie di “iniziative concrete”. Di questa ultima fanno parte due comunicazioni:

- per il periodo 2018-2020, con la Comunicazione COM (2017)826 la Commissione ha proposto una modifica del Regolamento generale per utilizzare le risorse della riserva di performance per il sostegno alle riforme strutturali. La Commissione ritiene questa proposta l’avvio di una “fase pilota“ in previsione di rendere organica questa modalità nel post 2020;

- la seconda Comunicazione COM (2017)825 ha ad oggetto l’incremento della dotazione del Programma di sostegno alle riforme strutturali (una linea di assistenza tecnica che la CE mette a disposizione degli SM per attuare le riforme).

Il pacchetto UEM ha suscitato molte reazioni, con particolare attenzione all’utilizzo delle risorse della riserva del 6%: il CdR per esempio ha assunto una risoluzione molto critica (Cfr Documenti 127th Plenary Session CdR) viste le implicazioni preoccupanti per la politica regionale europea e le sue finalità di sviluppo.

Dal momento che la modifica del Regolamento Disposizioni Comuni (RDC) segue la procedura legislativa ordinaria sarà obbligatoria la consultazione del Comitato economico e sociale e del Comitato delle Regioni.
Anche le Regioni italiane stanno valutando di assumere un proprio orientamento sulla proposta, attraverso la Conferenza delle Regioni.

Per approfondire consulta il documento "Further Steps Towards Completing Europe's Economic And Monetary Union: A Roadmap".