prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 27 marzo 2019

+T -T Dossier

La fiscalità e la finanza pubblica

In questa sezione:


La fiscalità e la finanza pubblica

Un punto rilevante del regionalismo differenziato afferisce gli aspetti finanziari: occorre determinare come dovrà avvenire l’attribuzione delle risorse legate alle funzioni trasferite, i criteri per la quantificazione delle stesse, le garanzie sul gettito erariale e sul Fondo Perequativo Nazionale.

La maggiore attribuzione di risorse (siano esse trasferite dallo Stato ovvero trattenute direttamente sui territori secondo il modello della compartecipazione ai tributi) dovrà tenere conto delle specifiche funzioni oggetto di trasferimento, delle economie di scala, di ricchezza marginale e non solo di “costo” standard.

All’avvio della effettiva “autonomia” verosimilmente si farà una “fotografia” delle risorse che lo Stato spende sui singoli territori (la cd Spesa statale regionalizzata) nonché della percentuale di assegnazione delle risorse trasferite alle Regioni. Il rischio pertanto è che l’eventuale disparità di spesa sul territorio, nonché dei criteri di assegnazione alle singole Regioni venga “registrata” ad un dato momento, ma permanendo nel futuro, possa acuire piuttosto che colmare il divario di partenza.



In questa sezione: