prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 29 marzo 2013

+T -T Approfondimento - Innovazione Sociale

Le sfide dell'innovazione sociale nella programmazione 2014-2020


Verso una definizione di innovazione sociale

Sebbene non esista una vera e propria definizione, per innovazione sociale si intende - secondo l’interpretazione data dal presidente della Commissione Barroso - “un intervento che risponde ai bisogni sociali insoddisfatti, migliorando gli outcomes sociali. L’innovazione sociale riguarda gli interventi che sono diretti a gruppi vulnerabili della società e che sanno intercettare e valorizzare la creatività delle associazioni di volontariato, delle organizzazioni e degli imprenditori sociali per trovare modi nuovi di rispondere a bisogni sociali impellenti a cui non arriva un'adeguata risposta né dal settore pubblico né dal settore privato”. Ancorché tale definizione sembri orientata prioritariamente verso finalità di inclusione sociale dei soggetti vulnerabili, in senso più ampio l’innovazione sociale può riguardare altri ambiti di intervento che hanno un impatto su questioni più generali quali ad esempio la disoccupazione e l’invecchiamento della popolazione.

L’innovazione sociale può essere descritta, quindi, “come innovazione che è ‘sociale nello scopo e nei mezzi’, in quanto offre soluzioni alternative, più efficaci e sostenibili di quelle preesistenti e che creano valore aggiunto per l’intera collettività” (4). 

“Innovazione sociale può significare semplicemente un’innovazione socializzata che crea nuovi saperi tecnici o organizzativi; ma anche un approccio pragmatico ai problemi sociali che applica tecniche manageriali per risolvere problemi attuali”(5). “Questa può essere un prodotto, un metodo di produzione, un processo, o una tecnologia, ma può anche essere un principio, un'idea, una legge, un movimento sociale, un intervento, o una loro combinazione. Le innovazioni sociali sono dunque nuove idee (prodotti, servizi e modelli) che incontrano bisogni sociali e allo stesso tempo creano nuove relazioni sociali o nuove collaborazioni”(6).

L'innovazione sociale non è riconoscibile solo nei risultati ma anche nel modo in cui sono raggiunti, in particolare attraverso relazioni, nuove forme di cooperazione e collaborazione che essa produce.
“Innovazione sociale è anche la capacità di innescare i cambiamenti comportamentali che sono necessari per affrontare le principali sfide delle società contemporanee. Importante è infatti il ruolo della società civile che deve essere parte attiva nella ricerca delle soluzioni più adeguate ai problemi”(7).


Note:

4. Definizione di innovazione sociale data da Phills, Deiglemer e Miller nel loro articolo “Rediscovering Social Innovation”; (cfr Working Paper N. 036/12 cfr. nota 4)
5. Social innovator series. Libro Bianco sull’innovazione sociale cfr. nota 4
6. Definizione di innovazione sociale adottata dal “Bureau of European Policy Advisor (BEPA); (cfr Working Paper N. 036/12 cfr. nota 4).
7. Definizione di innovazione sociale data da Howaldt e Schwarz; (cfr Working Paper N. 036/12 cfr nota 4)