prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 28 giugno 2013

+T -T Approfondimenti - Audit

L'attività di audit nella programmazione 2007-2013


Prime considerazioni sull'esperienza di assistenza agli audit Ce da parte di Tecnostruttura

di Ilaria Parisi, Silvia Manzecchi
Settore Fse - Tecnostruttura


Glossario:

Sistema di gestione e controllo. Gli Stati membri trasmettono alla Commissione una descrizione dei sistemi di gestione e controllo comprendente in particolare l'organizzazione e le procedure relative alle AdG, AdC, AdA e agli Organismi intermedi, entro dodici mesi dall'approvazione di ciascun programma operativo. La base legale è l'articolo 71 del Regolamento Generale 1083/2006



Visualizza il glossario generale



Con la programmazione dei fondi strutturali 2007-2013, la Commissione europea ha posto maggiore attenzione al funzionamento dei Sistemi di gestione e controllo dei Programmi operativi, in termini di efficacia, efficienza ed economicità.
Fin dall’inizio del periodo 2007-2013 ed in continuità con la programmazione 2000-2006, Tecnostruttura ha fornito supporto alle Regioni nella strutturazione dei Sistemi di gestione e controllo per i Po Fse con attenzione alle precipue attività ed adempimenti delle Autorità di gestione (AdG), di certificazione (AdC) e di audit (AdA).
In particolare, in materia di controlli, è stata data assistenza ai Por Fse nelle diverse fasi e nei diversi contesti, dalla stesura dei Programmi alla descrizione dei sistemi, ai sensi dell’art. 71 del Regolamento generale, dagli audit della CE alle conseguenti procedure finanziarie, con l’obiettivo comune di agevolare il confronto fra Autorità e di facilitare l’acquisizione di nuovi strumenti e modalità propri del Fse nei diversi ambiti di competenza.

Di seguito, si propone una sintesi delle informazioni e considerazioni che nascono dell’esperienza maturata da Tecnostruttura attraverso l’attività di supporto alle Regioni in materia di controllo e di accompagnamento agli audit dei Por Fse.
Tale attività, che nel corso degli anni si è ancora più ampliata proprio per garantire una risposta alle diverse e nuove esigenze delle Regioni, è finalizzata a garantire sostegno sia all’amministrazione nel suo complesso che alla specifica Autorità sottoposta ad audit, non solo nella fase in loco del controllo della CE, ma anche in una fase precedente di preparazione e in una fase successiva di controdeduzioni.

Le riflessioni che seguono sono comunque il frutto di rielaborazioni e di considerazioni interne e non hanno quindi la finalità di suggerire indicazioni di alcun tipo. Tuttavia, se ritenuto utile, potranno eventualmente essere discusse e condivise al fine di contribuire al miglioramento dei sistemi di gestione e controllo dei Programmi operativi, anche in preparazione della futura programmazione 2014-2020.