prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 31 ottobre 2014

+T -T Approfondimenti

I nuovi Regolamenti dei Fondi SIE

di Tecnostruttura - Settore Fse


Glossario:

Per fondi SIE s’intendono sia i fondi che forniscono sostegno nell'ambito della politica di coesione, cioè il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), il Fondo sociale europeo (FSE) e il Fondo di coesione (FC), sia i Fondi per lo sviluppo rurale e per il settore marittimo e della pesca, rispettivamente il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR) e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (FEAMP). Il FESR e il FSE insieme costruiscono i “fondi strutturali”.

Fonte: Considerando 2 e art. 1 del Regolamento (UE) 1303/2013 recante Disposizioni comuni sui Fondi SIE



Visualizza il glossario generale



Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della UE dei nuovi Regolamenti per i Fondi strutturali e di investimento europei (SIE), lo scorso 22 dicembre, è stato definito il quadro regolatorio che governerà il prossimo ciclo di investimenti della politica di coesione europea.

Diversi gli elementi di novità rispetto all’attuale periodo: una nuova architettura della programmazione con un maggior focus sui risultati e l’introduzione di una riserva premiale connessa al raggiungimento di specifici target, una più intensa responsabilità degli Stati membri sui sistemi di gestione e controllo e quindi la procedura di designazione e di presentazione dei conti annuali che richiederà una più proficua sinergia tra le diverse Autorità, una diversa articolazione della gestione finanziaria, dei meccanismi del prefinanziamento comunitario, del disimpegno automatico, nonché dei rimborsi comunitari e la spinta all’uso delle opzioni di semplificazione dei costi e degli strumenti finanziari.

L’elaborato che segue sistematizza in un documento organico i principali cambiamenti intercorsi, allo scopo di fornire uno strumento di accompagnamento alla riflessione sulle norme che disciplineranno i fondi nel periodo di programmazione 2014-2020.

Attraverso un’analisi comparata delle disposizioni normative, corredata da uno schema di sintesi delle diposizioni regolamentari di riferimento, si è inteso di fatti mettere in rilievo le principali novità e le differenze rispetto all’attuale ciclo programmatorio su alcuni dei temi più rilevanti sia in riferimento al processo di definizione della strategia nazionale sia in relazione agli aspetti più tecnici utili alla predisposizione, gestione ed attuazione dei programmi.

L’istruttoria si sofferma unicamente sulle previsioni contenute nel regolamento diposizioni comuni (1303/13) e nel regolamento Fse (1304/13), prescindendo dunque dai Regolamenti di attuazione il cui assetto non è ancora definito, offrendo alcuni spunti per successive considerazioni operative.  Approfondimenti puntuali su alcuni argomenti maggiormente innovativi, quali ad esempio gli strumenti di programmazione integrata, sono stati invece pubblicati nei precedenti numeri della rivista.

In allegato l'analisi elaborata divisa tra i temi "Aspetti finanziari" e "Aspetti gestionali"

Documento allegato: Aspetti-finanziari
Documento allegato: Aspetti-gestionali