prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 30 settembre 2020

+T -T In Pillole

L'incontro del presidente Mattarella con le Regioni per i 50 anni dalla loro istituzione

di Roberta Giangiorgi
Settore Comunicazione - Tecnostruttura

"In questi cinquant’anni le Regioni si sono affermate come componente fondamentale dell’architettura istituzionale della Repubblica, con un indubbio e prezioso accrescimento della nostra vita democratica in ogni ambito". In occasione del cinquantesimo anniversario della istituzione delle Regioni a statuto ordinario, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha incontrato al Quirinale i presidenti di Regioni, lo scorso 4 agosto.

"Le Regioni si sono rivelate un forte elemento di coesione del popolo italiano", ha sottolineato Mattarella. "Credo che si possa dire che le esperienze realizzate hanno gradualmente indotto a perfezionare l’attuazione delle previsioni costituzionali, talvolta favorendone una positiva e coerente evoluzione".

Ripercorrendo le tappe fondamentali delle riforme che negli anni hanno caratterizzato il ruolo e le funzioni attribuite alle Regioni, il presidente Mattarella ha avviato una riflessione sulle modalità di una sempre più strutturata e fattiva collaborazione tra Governo e Regioni, riflessione sollecitata dalle stesse Regioni durante l'incontro.

Incontro che non è da intendere solo come “un evento celebrativo, ma anche l'occasione per una riflessione propositiva sulla funzione che le Regioni hanno svolto e possono svolgere per assicurare un più efficace governo del Paese", ha spiegato Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, intervenuto in apertura dei lavori.

Rappresentare le proprie comunità e condividere decisioni nell’interesse del Paese, la fattiva collaborazione tra Stato e Regioni, sono i principi richiamati dal presidente Bonaccini. La concertazione istituzionale e la coesione nazionale hanno permesso al Paese di affrontare la fase più dura dell’emergenza sanitaria e adesso devono essere alla base di un patto per la ricostruzione che definisca in primo luogo strategie e interventi per il rapido ed efficace utilizzo delle risorse europee.

Cogliendo l'occasione del 50° della loro istituzione, le Regioni hanno, quindi, voluto promuovere un approfondimento e una riflessione sull’attuale situazione e sulle sfide future che richiederanno il consolidamento di un perfetto equilibrio nel bilanciamento tra le competenze dello Stato e quelle delle Regioni, ovvero tra le esigenze del centro e quelle della periferia, che può realizzarsi proprio con il riconoscimento e la valorizzazione delle istanze dei territori, mediante una collaborazione continua e costante tra tutti gli attori istituzionali coinvolti.

L’emergenza legata alla pandemia da Covid-19, del resto, con tutte le difficoltà e le problematiche che ha comportato e comporta, ha anche dato l'opportunità di mostrare la valenza del principio di leale collaborazione praticata a tutti i livelli: si è creato un “metodo” che ha permesso al Paese nel suo complesso di garantire i diritti sociali, civili ed economici dei propri cittadini, un percorso che ha messo alla prova e consolidato la leale collaborazione tra Stato e Regioni.

Tutte queste riflessioni e le proposte sugli assetti futuri sono state elaborate in due documenti che le Regioni hanno consegnato al presidente della Repubblica. Il primo - “Le Regioni italiane a 50 anni dalle prime elezioni nel quadro dell'organizzazione pluralistica del sistema istituzionale. Un patto rinnovato tra le Regioni. Le proposte per l’Italia” - contiene proposte per il Paese, basate su un patto rinnovato fra le Regioni stesse e contiene riflessioni sui rapporti tra lo Stato e le Regioni; il secondo - “Prime proposte delle Regioni per il rilancio del Paese: un'agenda 2020-2021” - racchiude le priorità sulle quali lavorare per la piena ripresa, declinate nei diversi settori tra cui la Sanità, il Lavoro, la Scuola, il Welfare, l'Ambiente e le Infrastrutture.

Sul sito del Quirinale è possibile consultare:

- il discorso del presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante l'incontro con le Regioni; 

- la galleria fotografica dell'incontro; 

- la galleria video dell'incontro. 

 

Sul sito della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sono disponibili:

 

- il discorso del presidente della Confernza delle Regioni e delle Province autonome Stefano Bonaccini;

- il documento  “Le Regioni italiane a 50 anni dalle prime elezioni nel quadro dell'organizzazione pluralistica del sistema istituzionale. Un patto rinnovato tra le Regioni. Le proposte per l’Italia”;

- il documento “Prime proposte delle Regioni per il rilancio del Paese: un'agenda 2020-2021”.