prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 30 settembre 2015

+T -T Approfondimenti

Sperimentazione del sistema duale nell’ambito dell’istruzione e formazione professionale

di Luca Sciarretta
Settore Istruzione E Fp - Tecnostruttura

Il 24 settembre 2015 è stato sottoscritto, in sede di Conferenza Stato - Regioni, l’Accordo sul progetto sperimentale recante “Azioni di accompagnamento, sviluppo e rafforzamento del sistema duale nell’ambito dell’Istruzione e Formazione Professionale” proposto dal MLPS e successivamente perfezionato nel corso di diversi incontri tecnici e politici con le Regioni e Province autonome. Tale sperimentazione, che prenderà avvio nell’anno formativo 2015/2016, si situa in diretta continuità con le esperienze già maturate nei territori nel campo del raccordo tra scuola e lavoro e rappresenta sicuramente un vero e proprio “beta test” delle riforme avviate con il “Jobs Act” e la “Buona Scuola”.

Inizia quindi a prendere forma anche nel nostro Paese la strutturazione di un “sistema duale” capace di creare quella osmosi tra istruzione/formazione e lavoro fondamentale per arginare e combattere attivamente la forte crisi occupazionale giovanile.

La sperimentazione, difatti, si prefigge i seguenti obiettivi:

• Contrastare più incisivamente la dispersione scolastica e formativa rafforzando la metodologia dell’apprendimento esperienziale.

• Ridurre la platea dei NEET attraverso percorsi brevi di riqualificazione dei giovani in possesso di titoli deboli o senza titoli di studio.

• Attivare percorsi duali per almeno 60 mila allievi nel biennio, suddivisi in 20 mila in apprendistato duale e 40 mila in alternanza scuola-lavoro.

La sperimentazione è strutturata sulla base di due linee di sviluppo:

1. Linea 1 – Sviluppo e rafforzamento del sistema di placement dei centri di formazione professionale pubblici e privati (CFP) ad esclusione di quelli già individuati quali possibili destinatari delle azioni nelle precedenti edizioni e fasi del progetto “FIxO”.

2. Linea 2 – Sostegno di percorsi di IeFP nell’ambito del sistema duale.

La Linea 1 del progetto sperimentale verrà gestita da Italia Lavoro S.p.A. che provvederà, in accordo con il MLPS, le Regioni e Province autonome, alla predisposizione e pubblicazione di un avviso pubblico con il quale verranno selezionati i CFP, accreditati a livello regionale, che prenderanno parte alla sperimentazione. In una seconda fase verranno avviate le azioni di costituzione o rafforzamento di uffici di orientamento e placement all’interno dei CFP precedentemente selezionati.

La Linea 2 prevede invece la strutturazione di percorsi di IeFP nei quali venga potenziato il raccordo tra formazione e lavoro attraverso una o più delle seguenti modalità:

a) apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, con contenuti di applicazione pratica non inferiori al 40% dell’orario ordinamentale per il secondo anno e al 50% per il terzo e quarto anno;

b) alternanza scuola - lavoro, con periodi di applicazione pratica non inferiore a 400 ore annue;

c) impresa formativa simulata, con periodi di applicazione pratica non inferiore a 400 ore annue, quale strumento propedeutico ai percorsi di alternanza scuola lavoro o di apprendistato, con particolare riferimento agli studenti quattordicenni.

Da sottolineare, infine, come la sperimentazione porti con sé una importante dotazione finanziaria.

La Linea 1 sarà finanziata nell’ambito delle risorse dei Programmi operativi nazionali (PON), gestiti dal MLPS. La linea 2 della sperimentazione invece verrà finanziata con 27 milioni di euro per ciascuna delle annualità 2015 e 2016 stanziati dal D.lgs. 14 settembre 2015, n. 150 sul riordino della normativa in materia di servizi per il lavoro e di politiche attive e da 60 milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2015 e 2016 a valere sulle risorse di cui all’art. 68, comma 4, della L. 144/99.