prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 28 marzo 2014

+T -T In Pillole

Procedure per l’esame conclusivo dei percorsi di IeFP

di Flavio Manieri
Tecnostruttura - Settore Istruzione E Formazione



I percorsi in questione concluderanno il loro primo ciclo triennale a regime con la sessione di esame di giugno 2014.

L’ambito di lavoro si è aperto a seguito della nota del MIUR di luglio 2013, che invitava le Regioni a definire, in tempi brevi, modalità condivise di svolgimento degli esami di IeFP su tutto il territorio nazionale, alla luce di quanto disposto dall’Intesa in Conferenza Unificata del 16 dicembre 2010 sulla sussidiarietà degli IPS. Da tale sollecitazione ministeriale è scaturita una iniziativa del Coordinamento, che ha affidato a Tecnostruttura una ricognizione finalizzata a raccogliere gli atti regionali che disciplinano gli esami conclusivi dei percorsi di IeFP entrati a regime ed erogati anche in regime di sussidiarietà negli Istituti professionali di Stato.

Tecnostruttura ha raccolto la normativa pervenuta da 16 Regioni e Province autonome, l’ha analizzata e restituita attraverso la costruzione di una griglia di agile lettura e comparazione e di un documento di sintesi, elaborato con l’obiettivo di riportare alle Regioni e al MIUR una informazione sul rispetto dei LEP previsti dalla normativa nazionale (dlgs.226/2005).

Inoltre, dalla analisi dei provvedimenti adottati dalle Regioni, Tecnostruttura ha rilevato anche la presenza di ulteriori procedure omogenee di esame. Dagli esiti della ricognizione è poi scaturita la proposta, approvata in Coordinamento, di definire - nell’ambito del Gruppo tecnico incaricato- un documento di indirizzo, recante le informazioni utili a garantire omogeneità di procedure sui territori in materia di esami conclusivi dei percorsi di IeFP. Il documento è stato approvato dalle Regioni e Province autonome in sede di Coordinamento il 3 dicembre 2013, alla presenza anche del MIUR e del MLPS, che successivamente hanno trasmesso le loro osservazioni al testo. Le Regioni e P.A, in considerazione quindi della loro competenza esclusiva in materia, hanno convenuto sull’opportunità di siglare un Accordo interregionale che potesse essere tenuto quale base di riferimento per le Regioni che risultano ancora non aver normato con atti specifici le procedure di esame di IeFP.

In data 20 febbraio 2014 il documento citato è stato approvato in sede di Conferenza delle Regioni e P.A.  Quindi a margine dell’incontro il presidente Vasco Errani ha inviato una nota agli allora ministri Del Rio – Affari regionali, Carrozza – Istruzione, Università e Ricerca e Giovannini – Lavoro e Politiche sociali, informandoli dell’avvenuta approvazione dell’accordo tra Regioni in tema di esami a conclusione dei percorsi di IeFP e dell’intenzione di iscrivere il provvedimento all’ordine del giorno della successiva Conferenza Stato - Regioni utile come informativa. Contestualmente il livello tecnico nel restituire l’informazione dell’avvenuta approvazione dell’Accordo, ha richiesto alle cinque Regioni che non avevano ancora provveduto a normare la materia di fornire tempestiva comunicazione al Coordinamento non appena ciò avvenga.

In allegato si riporta sotto forma di slide una sintesi relativa al percorso e ai contenuti dell’accordo richiamati.

Documento allegato: Slide-IeFp