prima pagina indice del numero stampa questa pagina esporta in pdf Quaderno del 22 marzo 2021

+T -T Focus

Bilancio a lungo termine Ue, le novità per il periodo 2021-2027

Nella programmazione 2021- 2027 non potevano mancare ripercussioni dovute alla pandemia da Covid -19, che da più di un anno imperversa anche in Europa. Nella definizione del bilancio a lungo termine dell'Unione, proprio per questo, per la prima volta è stato previsto, accanto al Quadro finanziario pluriennale (QFP), un pacchetto di misure straordinario per sostenere la ripresa socioeconomica degli Stati membri, il Next Generation EU (NGEU).

Per il periodo 2021-2027 saranno disponibili a livello complessivo 1.824,3 miliardi di euro, destinati ai Paesi Ue sia per contribuire ad affrontare le conseguenze socioeconomiche della pandemia da COVID-19 sia per sostenere le priorità a lungo termine; saranno ripartiti in 750 miliardi di euro per Next Generation EU e 1.074,3 miliardi di euro nell’ambito del Quadro finanziario pluriennale.

Nel documento allegato - “Bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027” - vengono illustrate nel dettaglio le caratteristiche e le componenti delle voci che compongono il Bilancio Ue, con particolare riferimento alle novità introdotte in questa programmazione ed alle differenze rispetto alle precedenti.
In particolare nel descrivere il QFP, l'analisi, partendo dalle sette rubriche che lo compongono, si sofferma sulla nuova Politica di coesione e sui suoi principali strumenti il FSE+ ed il Fesr; infine vengono presentati i più rilevanti aspetti finanziari e di gestione della politica di coesione.

 

In allegato il documento “Bilancio a lungo termine dell'UE per il periodo 2021-2027”, curato dal Settore Fse di Tecnostruttura.

Documento allegato: Bilancio-a-lungo-termine-dell_UE-per-il-periodo-2021-2027_17.02.21